Mario Nava

 

Nato a Rho (Milano) il 25 ottobre 1949 e diviene scultore dopo brevi studi fatti presso l'Istituto d'Arte al Castello Sforzesco. Si muove in un ambito dalle ascendenze impressionistiche da cui derivano, anche, le sue prime sculture in terracotta. Ha partecipato alle manifestazioni artistiche locali, regionali e nazionali collettivamente. Fin dall'inizio, Mario Nava, si esprime insistendo nei dettagli anatomici o "oversize" ma con i lavori recenti sembra aver chiuso la fase della ricerca e dell'eclettismo, e annunciare un'intenzione di scultura in cui sensibilità e forma fluiscono insieme senza dissidi. Una scultura "look at me", artisticamente coinvolgente e coraggiosa come disposizione dell'autore ad assumere rischi anziché a confinarsi nel giardino chiuso e rassicurante delle forme ideali.  Nava ha sentito alitare gli influssi di Medardo Rosso, Rodin, Giacometti, Marini, Manzù, Picasso.

 

Born in Rho (Milan) on 25 October 1949 and became a sculptor after short studies at the Istituto d'Arte at Castello Sforzesco. It moves in an area of impressive influences from which also its first terracotta sculptures derive. He has participated in local, regional and national art events collectively. From the very beginning, Mario Nava expresses insisting on anatomical or "oversize" details, but with recent work seems to have closed the stage of research and eclecticism, and announce an intent of sculpture in which sensitivity and shape flow together without disagreements. A "look at me" sculpture, artistically engaging and courageous as author's disposition to take risks rather than confine itself to the closed and reassuring garden of ideal forms. Nava has heard alot of the influences of Medardo Rosso, Rodin, Giacometti, Marini, Manzù, Picasso.